Al termine di un’autentica battaglia sportiva, la Gioiella G.d.C. sbanca il PalaIngrosso di Taviano, aggiudicandosi il derby contro la Pag al tie-break (23-25, 25-20, 27-25, 23-25, 9-15).
I due punti conquistati in terra salentina valgono oro per capitan Kindgard e compagni, balzati in piena zona play-off con il doppio sorpasso operato ai danni della Sieco Service Ortona (5°, a -1) e della Pool Libertas Cantù (6°, a -2).
A lasciare il segno nel quinto successo consecutivo ci hanno pensato Francesco Sideri (20 sigilli) e Nicholas Sighinolfi, premiato Mvp del match dopo una prestazione maiuscola impreziosita da 2 aces, 6 attacchi vincenti e 4 muri.

SESTETTI DI PARTENZA – Mister Gulinelli schiera Dimitrov in palleggio, Lugli in zona 2, Cernic e Astarita di banda, Simiriglia e Bonola centrali, Bisci libero.
Coach Passaro si affida alla collaudata diagonale Kindgard-Prolingheuer, ai martelli Radziuk e Sideri, ai centrali Sighinolfi ed Usai e, per concludere, al tandem Frigo-Marchetti alla guida del pacchetto arretrato.

LA CRONACA – L’inizio del match non tradisce le attese della vigilia: al break firmato dal duo Lugli-Astarita (8-7) fa seguito la risposta biancorossa con Prolingheuer e Sideri (10-13). La Pag non demorde e, grazie ai suoi centrali Smiriglia e Bonola, prima agguanta la parità (15-15) e poi piazza il sorpasso sul 17-16 (muro su Prolingheuer). Il turno al servizio di Astarita vale l’allungo per i padroni di casa (19-17) ma la Gioiella non molla la presa (20-19, mani out di Prolingheuer) e rimette le cose a posto con due muri impressionanti di Sighinolfi su Lugli e Cernic (20-22). La volata Real è inarrestabile e trova il suo epilogo nell’errore al servizio di Baldari (23-25). Si sblocca così il computo set: Gioiella avanti 0-1.
Al ritorno in campo, è l’aggressività a muro degli avversari a fare la differenza, la Pag piazza un pesante +6 con un bolide in diagonale di capitan Cernic (11-5). La contesa prosegue senza esclusioni di colpi: Caci, subentrato a Lugli, scaglia una diagonale impressionante da zona 2 (15-10) alla quale replica Radziuk, sfoderando dal cilindro un block-out ed un pallonetto millimetrico da posto 4 (16-14). Uno stratosferico Prolingheuer prova a tenere botta alle offensive giallorosse (19-17) ma nulla può dinanzi allo scatenato Cernic al servizio (22-17). Il gap di svantaggio incamerato diventa insormontabile, la Gioiella si arrende dopo l’errore in battuta di Margutti (25-20).
Nel terzo set, la riscossa biancorossa passa dalle mani di Sideri e Sighinolfi, risoluti a muro su Astarita (2-5) e Caci (3-7). L’incisività al servizio di Dimitrov e la vena realizzativa di Caci ristabiliscono subito la parità (12-12). L’equilibrio, però, dura poco. Un superlativo Sideri, infatti, alternando colpi di potenza a preziosismi in pallonetto, aziona il ritorno di fiamma Real (13-15). I ribaltoni di fronte si susseguono a ripetizione: questa volta è Astarita a siglare il sorpasso della Pag (18-17). Nonostante il momentaneo 23-21, la Gioiella è brava a non disunirsi e, per merito di Sighinolfi e Radziuk, porta la contesa ai vantaggi (24-24). Sul più bello, però, la Pag non sbaglia più un colpo e si aggiudica il game dopo il mani out vincente di Astarita (27-25).
La reazione della truppa gioiese non si fa attendere: 7-10 (Sighinolfi non perdona dal centro). A seguire, una serie di battute di Cernic fanno male alla retroguardia Real (13-13) e il nuovo ribaltone va in onda con le segnature di Caci e Baldari (16-14). Si lotta su ogni pallone. Le sorti del parziale restano in bilico sino al 23-23, momento clou dove è il cuore Gioiella a prevalere: sul 23-24 Sighinolfi va in battuta e piazza l’ace che porta il derby al tie-break (23-25).
Straripante l’avvio Real nel quinto set: Prolingheuer trascina i suoi in attacco, Sideri non si placa al servizio e Radziuk sgretola il muro giallorosso per il momentaneo 3-8. La truppa del coach Passaro non frena più la sua corsa, l’ace di Catena avvicina sempre più il traguardo vittoria (7-13). È la perla finale di Sideri (9-15) a far esplodere la Ciurma biancorossa: arriva così un’altra vittoria che porta in dono il quarto posto nella pool Blu.

Ufficio Stampa New Real Volley Gioia – Gianluca Falcone