Continua a gonfie vele la volata play-off della Gioiella G.d.C.. Il 3-1 (25-19, 25-22, 21-25, 25-19) rifilato alla Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania vale il nuovo sorpasso ad Ortona (5°, a -1) e Cantù (6°, a -2) in quarta posizione ed il sesto successo consecutivo in una fase estremamente importante del campionato cadetto.
Orchestrata in maniera encomiabile da capitan Kindgard (eletto Mvp al termine del match), la truppa biancorossa accorcia così ad una sola lunghezza lo svantaggio dalla terza Materdominivolley.it Castellana Grotte, vittoriosa al tie-break contro la capolista Gas Sales Piacenza.
A tre giornate dal termine della regular season, tutto è ancora da decidere ma gli uomini del coach Sandro Passaro restano sempre padroni del proprio destino.

SESTETTI DI PARTENZA – Coach Passaro si affida a Kindgard in cabina di regia, a Prolingheuer come opposto, a Radziuk e Margutti di banda, a Sighinolfi ed Usai al centro e, infine, al duo Frigo-Marchetti a difesa del reparto arretrato.
Mister Nacci schiera la diagonale palleggiatore-opposto Soli-Osmanovic, gli schiacciatori Formela e Panciocco, i centrali Fabi e Fall ed il libero Sorgente.

LA CRONACA – La buona partenza della compagine ospite (7-9, ace di Formela) trova subito la pronta opposizione di Radziuk che, micidiale al servizio (suoi gli aces del 9-9 e dell’11-9), aziona il capovolgimento di fronte biancorosso (13-9, block out di Prolingheuer). Formela le prova tutte per arginare la fuga Real (19-16) ma nulla può dinanzi all’aggressività a muro di Usai e Sideri, che chiudono ogni pertugio sugli attacchi di Panciocco (21-17) ed Osmanovic (23-17). La perla finale del game è del solito Radziuk, scatenato anche in pipe (25-19).
Nel secondo atto del match, la contesa resta in equilibrio sino al 12-12, momento in cui il mani out Sideri e la cannonata scagliata in battuta da Prolingheuer lanciano il nuovo allungo Real (14-12). Giunti nella fase clou del parziale a gap invariato (19-17), capitan Kindgard decide che è tempo di innescare il turbo, sfruttando lo strapotere in pipe delle sue bocche da fuoco (20-17, 21-18, 22-18) e piazzando una gemma di seconda intenzione per il prezioso 24-21. È un’invasione a muro di Tuscania a chiudere i conti (25-22). la Gioiella diventa sempre più padrona dell’incontro: 2-0.
Come già successo in precedenza, nel terzo set, dopo una fase di equilibrio iniziale (9-9), i padroni di casa siglano un break importante di quattro punti, affidandosi ad un irrefrenabile Prolingheuer da posto 2 (13-9). A seguire, Tuscania è brava a non disunirsi, torna a martellare in battuta con il duo Fabi-Formela e completa il sorpasso grazie ad un muro realizzato da Fall (14-15). La Gioiella accusa il colpo (16-19) e, dopo il vano tentativo di rimonta di Radziuk (18-19), perde ulteriore terreno dal sestetto laziale (18-23). Il muro di Prolingheuer su Fabi (21-24) non cambia le sorti del game, che si colora di biancoblu sul 21-25 finale.
Alla ripresa delle ostilità, il ritmo incalzante di Tuscania continua ad insidiare il fortino biancorosso (12-14, diagonale imprendibile di Panciocco) ma Prolingheuer è sempre lì, pronto a ribattere colpo su colpo (13-14). Il successivo doppio errore in attacco di Osmanovic dà il via al perentorio cambio di marcia Real (17-15), innescato da Kindgard e perfezionato da Radziuk (19-15). La sfuriata gioiese non si arresta (22-17) e trova il suo epilogo in tre giocate da applausi di Margutti (25-19), che consegnano alla Gioiella il sesto successo consecutivo ed il ritorno al quarto posto nella pool Blu.

Ufficio Stampa New Real Volley Gioia – Gianluca Falcone